Prigioniero del Papa Re

Bologna, 1858: Un drappello di poliziotti, agli ordini dell'Inquisitore, irrompe nella casa del mercante ebreo Momolo Mortara, gli strappa dalle braccia il figlio di sei anni in lacrime, e lo mette su una carrozza diretta verso Roma. Tale e' l'angoscia che la madre del piccolo collassa e viene soccorsa in casa di alcuni vicini. Il suo pianto viene udito in tutta la citta'. E' con questa scena terrificante che David Kertzer inizia la sua avvincente ricostruzione del drammatico rapimento, in cui dimostra il ruolo decisivo di questa saga sconosciuta nella successiva capitolazione del potere temporale della Chiesa in Italia. Mentre i genitori di Edgardo cercano disperatamente una via per riavere il bambino, apprendono il motivo per cui solo lui, dei loro otto figli, e' stato preso in custodia. Anni prima, la serva cattolica di famiglia, temendo che il neonato Edgardo morisse di una malattia contratta, lo aveva battezzato in segreto (o almeno cosi' fece intendere). Edgardo guari', ma quando la vicenda giunse all'orecchio dell'Inquisitore di Bologna, costui ordino' che Edgardo fosse preso in custodia e spedito in un monastero speciale dove gli ebrei venivano convertiti in buoni cattolici. La giustificazione dell'Inquisitore per l'apprendimento del bambino si basava sulle direttive della Chiesa: nessun bambino cristiano poteva essere cresciuto da genitori ebrei. Il caso di Edgardo Mortara divenne una celebre vicenda in ambito internazionale. Malgrado tali rapimenti non fossero infrequenti nelle comunita' ebraiche d'Europa, il clima politico era cambiato. Quando la notizia della vicenda Mortara giunse in Gran Bretagna, dove si mobilitarono i Rothschild, in Francia, sollecitando l'intervento di Napoleone III, e persino in America, l'opinione pubblica internazionale si schiero' contro il Vaticano. Rifiutandosi di restituire il bambino alla sua famiglia, Papa Pio IX inizio' a trattare Edgardo come figlio proprio. Il destino di questo ragazzo divenne il simbolo dell'intera campagna rivoluzionaria di Mazzini e Garibaldi che mirava ad eliminare il dominio politico della Chiesa Cattolica e a formare uno Stato italiano moderno e laico. Prigioniero del Papa Re narra una storia avvincente, sorprendentemente ignorata dagli storici moderni. Il libro ha recentemente ispirato una versione teatrale, scritta dal Premio Pulitzer e Premio Oscar Alfred Uhry. La rappresentazion e ha debuttato all'Hartford Stage nel 2002. Una nuova versione della rappresentazione e' in scena al Guthrie Theater di Minneapolis dal 4 Novembre al 17 Dicembre, 2006. Moked racconta le notizie del film di Spielberg basato sul libro di David Kertzer, Il prigioniero del papa re.

Compra online:

International Editions

  • Italian Edition, Rizzoli, 2005

    (Prigioniero del Papa Re)

  • British edition by Picador in 1997

    (paperback by Papermac)

  • French edition

    (Pie IX et l'enfant juif, Perrin, 2001)

  • German edition

    (Die Entführung des Edgardo Mortara, Hanser, 1998)

  • Brazilian edition

    (O Seqüestro de Edgardo Mortara, Rocco, 1998)

  • Hebrew edition

    (Kinneret, 2000)

  • Spanish edition

    (El Secuestro de Edgardo Mortara, Plaza Janés, 2000)