Prigioniero del Vaticano

Pio IX e lo scontro tra la Chiesa e lo Stato Italiano

Basato su una mole di documenti a lungo seppelliti negli archivi Vaticani, Prigioniero del Vaticano narra la storia del tentativo segreto della Chiesa di impedire l'unificazione italiana e di riacquisire il controllo della penisola nel tardo ottocento. Per oltre cinquant'anni il Papa si era dichiarato prigioniero entro le mura Vaticane, minacciando di abbandonare l'Italia e di farne ritorno solamente come capo restaurato di Roma e degli Stati Pontifici. Il complotto per smantellare il neonato stato italiano coinvolse non solamente i cardinali e la Curia, ma tento' di sfruttare le rivalita' politiche tra Francia, Germania, Austria, Spagna e Inghilterra. Kertzer porta alla luce un inedito dramma con protagonisti affascinanti: Papa Pio IX, il piu' importante pontefice dell'era moderna; Re Vittorio Emanuele, il quale opero' alle spalle dei propri ministri; "l'eroe dei Due Mondi" Giuseppe Garibaldi; il Re di Francia Napoleone III; e molti altri. In questo periodo storico l'Italia si trovava assediata dall'interno e dall'esterno, e la storia della Chiesa muto' per sempre quando il Papa fu per la prima volta dichiarato infallibilie. Prigioniero del Vaticano esamina in dettaglio i meccanismi politici messi in moto dalla Chiesa nel suo ultimo tentativo di restaurare il potere temporale del Papa. Kertzer intriga i lettori con una narrativa avvincente e rivelatoria. Una volta terminato il libro, nessuno tra i lettori guardera' piu' alla storia d'Italia e della Chiesa con gli stessi occhi.

Compra online:

International Editions

  • Prisoner of the Vatican, Houghton Mifflin, 2004