Il vincitore del Premio Pulitzer David Kertzer è attualmente Professore Paul Dupee in Scienze Sociali a Brown University. Il suo ultimo libro, Il Papa che sarebbe stato Re (The Pope Who Would be King, Random House, 2018), definito “ampiamente soddisfacente” dal giornale Christian Science Monitore e “una storia solida come il granito, con abbastanza intrighi e doppi sensi da competere con ogni romanzo di  Robert Harris” dal Seattle Times, racconta la storia drammatica della rivoluzione romana del 1848, quando il papa fu costretto all’esilio e fu proclamata la fine della teocrazia papale. Il precedente libro di Kertzer, nell’edizione italiana Il patto col diavolo (The Pope and Mussolini: The Secret History of Pius XI and the Rise of Fascism in Europe, Random House, 2014), ha vinto il Premio Pulitzer per la Biografia nel 2015. Inoltre ha vinto il premio dell’Associazione Americana di Storia come miglior libro sulla storia d’Italia, ne sono state pubblicate undici edizioni. Il libro di Kertzer La storia di Amalia (Amalia's Tale, Houghton Mifflin, 2008) racconta la storia di una donna italiana illetterata del diciannovesimo secolo che contrasse la sifilide da un neonato affidatole dall’orfanotrofio locale. Sorprendentemente, la sua battaglia lunga dieci anni contro le istituzioni ed il pensiero comune si conclude con una vittoria. Una battaglia molto diversa è al centro del libro edito nel 2004, Il prigioniero del Vaticano (Prisoner of the Vatican) – la storia di due papi che combattono per la riconquista di Roma dal nuovo stato italiano, alla fine del diciannovesimo secolo – pubblicato da Houghton Mifflin. Il libro pubblicato nel 2001, I papi contro gli ebrei (The Popes against the Jews, Knopf/Vintage), Kertzer guarda al ruolo del Vaticano nell’ascesa del moderno anti-semitismo, pubblicato nelle edizioni in Italiano, Francese, Tedesco, Olandese, Spagnolo, Brasiliano, Polacco, Ungherese ed Inglese.

Il prigioniero del Papa Re (The Kidnapping of Edgardo Mortara, Knopf/Vintage) fu finalista al National Book Award nel 1997, e fu pubblicato in diciotto edizioni straniere. Tra i primi libri di Kertzer, due hanno ricevuto il Premio Marraro dalla Society for Italian Historical Studies come miglior libro dell’ anno  sulla storia d’Italia (1985, 1990).

Kertzer è riconosciuto un' autorità sul temi di politiche italiane, società italiana e la sua storia, simbolismo politico e demografia antropologica. È stato cofondatore  e ha svolto il ruolo di coeditore per il Journal of Modern Italian Studies. Nel 2006 fu messa in scena una sceneggiatura teatrale sul caso Mortara scritta da Alfred Uhry al Guthrie Theater di Minneapolis. Nell’Aprile 2016, Steven Spielberg ha annunciato che avrebbe fatto un film basato sulla storia di Edgardo scritta da Kertzer, con sceneggiatura di Tony Kushner. Nel 2005 Kertzer è stato eletto membro dell’ American Academy of Arts and Sciences. Dal 2006 al 2011, è stato Rettore di Brown University.